Questo sito Web utilizza cookie. Continuando a navigare nel sito, l'utente dichiara pertanto di acconsentire all'utilizzo degli stessi. Per maggiori informazioni sui cookies, visita la nostra Cookie Privacy.

Storia del Gioiello

GIOIELLERIA VITTORIANA

Pavé Paste Heart Pendant Brooch
L'epoca vittoriana dura 64 anni e si divide in 3 grandi periodi, il primo periodo vittoriano o Periodo Romantico, tra il 1837-1860, il medio ed alto periodo vittoriano, conosciuto anche come il Periodo"esteso" tra il 1860-1885, e il "Periodo Tardo Vittoriano", o periodo estetico che abbraccia il 1885-1901.


Primo periodo 1837-1860

Il primo periodo dell'era vittoriana veniva descritto come romantico o sentimentale. La Gran Bretagna era in uno stato di euforia industriale ossessionata da gadget meccanici. Il mondo della natura, ispirato dagli stili del Rinascimento e Medioevo, era molto popolare nei motivi della gioielleria vittoriana .

C'è stato un simbolismo associato  ai fiori fino alla prima metà del secolo mentre i motivi di serpente raggiunsero il loro picco nel 1840:il serpente utilizzato come motivo decorativo simboleggia la saggezza e l'eternità. Alle gemme sono state attribuite proprietà magiche e un significato particolare :le perle denotavano lacrime,il corallo serviva a proteggersi dal male e dalle malattie.

Il metallo più popolare usato nei gioielli dell'epoca era l’oro che andava dai 18k a 22k, oro tricolore, argento, oro laminato e placcato. Prima che il processo di elettrodeposizione fosse scoperto i gioielli meno costosi erano prodotti utilizzando il princisbecco.

La Galvanotecnica produsse risultati di gran lunga migliori, in quanto essa interessava l'intera superficie di un oggetto con lo strato superficiale  di oro diventando così  indistinguibile dalla realtà.

La maggior parte dei gioielli in stile vittoriano era fabbricato a mano, ma la rivoluzione industriale introdusse metodi di fabbricazione che aumentarono notevolmente la velocità di produzione.

Spille vittoriane in argento e oro scozzesi, spesso raffiguranti i un cardo, cominciarono ad apparire in tutta la Gran Bretagna. Molto utilizzate erano le agate multicolore che venivano fissate con il Carirngorm, una varietà di quarzo fumè che oggi viene sostituito con il citrino. Caratteristica dei gioielli di questo periodo è inoltre la mancanza di punzonatura. Le gemme più usate in gioielleria nel corso del primo periodo vittoriano erano brillanti, ametista, topazio, turchese, calcedonio, corallo, granato, rubino, perline e cammei.


Periodo medio 1860-1885

Quello che era iniziato come un decennio con  aspettative per lo più ottimistiche, si  concluse molto tragicamente per l'Inghilterra. Nel 1861, la madre di Victoria, la duchessa di Kent morì, seguita nello stesso anno dal suo amato marito, il Principe Alberto. Victoria e la nazione forono affranti e devastati dal dolore.

Allo stesso tempo, negli Stati Uniti, i primi colpi sono stati sparati segnando l'inizio della Guerra Civile.Ciò che doveva essere un conflitto di breve entità imperversava in anni di battaglie.Su entrambe le sponde dell'Atlantico, i medaglioni erano diventati un accessorio di moda molto importante in quanto racchiudevano il ricordo di una persona cara vicino al cuore contenendo ciocche di capelli o primi esempi di fotografie conservati in scomparti segreti.

La collana del medaglione era chiamata “catena del libro” in quanto aveva un duplice scopo: quando queste catene piatte erano rimosse durante la notte, potevano essere utilizzate come segnalibro.

C'era un fascino continuo con egiziani ed etruschi e nel 1870 gli Stati Uniti hanno fatto alcune scoperte che hanno influenzato le tendenze come i motivi a mezzaluna, modellati in spille, orecchini e ciondoli che rimasero popolari fino a dopo la fine del secolo. E 'stato durante l'epoca vittoriana che gli opali hanno guadagnato la loro reputazione come porta fortuna a chi lo indossava.

Si ritiene che Sir Walter Scott scrisse questo concetto in un libro best seller, dal titolo Anna di Geierstein, facendo riferimento ad un ornamento dei capelli che portò gloria a chi lo indossava. Una scoperta enorme di opali venne fatta in Australia (un territorio britannico) nel 1870 e a quel punto la regina Vittoria ha cercato di dissipare le superstizioni che circondavano gli opali facendo in modo che dal 1886 divenissero un nuovo trend.
Le gemme più popolari della metà del periodo vittoriano erano ametiste, granati cabochon, smeraldi, diamanti, onice, opali, perle, rubini, vetro nero, giaietto e avorio. I gioielli in argento, sia semplice che ossidati, divennero molto popolari alla fine del 1800. La scoperta di argento a Virginia City in Nevada nel 1860 ridusse notevolmente il prezzo dell’ argento e ne fornì una fonte per creare
molti di questi disegni.

Periodo tardo 1885-1901

Al 1890 sono da attribuire i momenti di prosperità e innovazione più emozionanti della nostra storia. Le donne sono state sempre più coinvolte nel mondo del business e del mercato azionario. Le teorie di Darwin sull'evoluzione sono state ampiamente pubblicizzate. L'automobile è stato il mezzo rivoluzionario per il trasporto!

Per celebrare il 400 ° anniversario della scoperta degli Stati Uniti, Chicago ha ospitato l’ esposizione colombiana del 1893. Il clou dello spettacolo fu l'energia elettrica! I visitatori della mostra furono impressionati da alcuni dei migliori designer americani come Tiffany e Gorham. Spille vittoriane pesanti sono state sostituite da piccoli spilli sparsi sul corpetto degli abiti.

Perle e diamanti erano spesso indossati nei capelli per la sera. La produzione di gioielli vittoriani era passata da lavorazioni artigianali di produzione di massa alla macchina. La controversia darwiniana e numerose scoperte botaniche portano i disegni dei monili vittoriani a riflettere il mondo naturale. Insetti, pietre preziose a forma di farfalle, scarabei smaltati e mosche d'oro furono molto richiesti. Caccia e motivi sportivi sono state ben voluti.

Le nuove attività per le donne come le passeggiate in bicicletta e il golf o i cambiamenti nel guardaroba stavano portando a mutamenti nella società mai visti prima. Per mantenere le mani libere, lunghe catene tenevano orologi e occhialini e i braccialetti con Whistle (fischietto), erano un must per le signore che spesso facevano lunghepasseggiate da sole. Se c'era bisogno di aiuto potevano essere sentite entro un raggio di 2 miglia!


La Famiglia Reale ebbe ancora una volta un influsso sulla moda. La figliastra di Victoria, Alexandra, fu responsabile per le nuove tendenze prima di diventare regina, portando collane a girocollo che divenerro popolari in tutta Europa e in America. Le perle erano un'altra delle sue passioni cosi da renderle ancora più desiderabili al grande pubblico.

Nel 1890, Charles Dan Gibson ha introdotto "The Gibson Girl". I suoi disegni ritraevano donne in una luce nuova, che rifletteva il loro ruolo in evoluzione nella società. La  "Gibson Girl" era indipendente, amante del divertimento, di per sé consapevole e sicura di se stessa.

La foto ritrae Alice Roosevelt, figlia del presidente Roosevelt, che riflette l'atteggiamento Gibson. I pettini vittoriani furono gli accessori indispensabili per le acconciature della "Gibson Girl" Essi erano spesso fatti di tartaruga impreziosite da metalli preziosi, perle e gemme.

I primi esempi di anelli di diamante solitario vittoriano in oro e argento sono stati osservati nel 1895 con la scoperta di miniere in Sud Africa. La fabbricazione di anelli per tutte le classi divenne un business molto  fiorente.




Antique French Enamel Portrait LocketLe gemme più popolari nel tardo periodo vittoriano erano ametista, acquamarina, crisoprasio, crisoberillo, opali, pietre di luna, zaffiri, turchesi, rubini e granati.

L' argento e l' argento ossidato continuarono ad essere importanti per i gioielli vittoriani, così come l'oro e oro laminato. Alla fine del 1880 vi furono progressi nella produzione di gioielli in platino che divenne favorito per il montaggio del diamante.

La regina Vittoria morì il 22 gennaio 1901. Anche se ci sono stati profondi cambiamenti nel mondo, socialmente e industrialmente, la sua eredità seguitò a vivere attraverso i numerosi esempi di gioielli vittoriani creati durante i suoi 64 anni di regno. Suo figlio, il principe Edward, divenne il futuro Edoardo VII , e regnò fino alla sua morte avvenuta nel 1910.

MAGLIA Antichità e Preziosi - Piazza dei Signori, 6 - 31100 Treviso - Tel. 0422.55059 Fax. 0422.55069 - P.I. : 00855500260 - Cookie Privacy